347.1618728

info@modellismomach3.com

Seguici sui Social Network

Google Plus

Click

Dettaglio prodotto

Email
ac13211
ac13211-1
ac13211-2

M113 A3

Valutazione: Nessuna valutazione
L'M113 è un veicolo trasporto truppe (VTT) completamente cingolato progettato negli anni cinquanta, con in mente la possibilità di ospitare una squadra di fanteria completamente equipaggiata e di fornire alle truppe l'appoggio di fuoco ravvicinato.

Prezzo:

28,00 €
Produttore: ACADEMY

L'M113 doveva avere capacità di movimento anfibio senza preparazione e la capacità di protezione dei soldati trasportati dal fuoco di armi leggere. La funzione tattica del veicolo era di trasportare i soldati fino al campo di battaglia e, una volta sul campo di battaglia, di sostenerli con il fuoco delle armi in dotazione al veicolo. Non era previsto (e quindi non era possibile) il combattimento delle truppe trasportate da bordo del veicolo. Solo veicoli di progettazione successiva (veicoli da combattimento della fanteria) permisero ai fanti di essere portati entro il campo di battaglia e di combattere direttamente dall'interno del veicolo. Sullo scafo dell'M113 fu realizzato un gran numero di veicoli specializzati, con funzioni particolari sul campo di battaglia.

Fin dallo sviluppo delle prime teorie di impiego dei carri armati fu evidente la necessità che la fanteria fosse in grado di seguire i mezzi corazzati sul campo di battaglia. Nel corso della Seconda guerra mondiale sia gli americani sia i tedeschi svilupparono veicoli semicingolati destinati a portare la fanteria quanto più possibile vicina al nemico. Dopo la guerra gli Stati Uniti continuarono a studiare un veicolo che potesse svolgere questa funzione anche nel futuro, producendo l'M59 totalmente cingolato, che non ebbe grande fortuna presso i reparti che avrebbero dovuto utilizzarlo. L'esercito statunitense allora emise le specifiche per un veicolo di trasporto truppe che avesse le seguenti caratteristiche:

  • costo e peso inferiori all'M59
  • capacità anfibia senza preparazione
  • capacità di trasporto di una squadra (10 uomini) di fanteria completamente equipaggiata
  • protezione delle truppe trasportate dal fuoco di armi leggere

La richiesta delle capacità anfibie spinse la ditta sviluppatrice (Food Machinery Corporation - FMC di San José) a produrre, oltre ad un prototipo con blindatura in acciaio (T117) anche un prototipo con blindatura in lega di alluminio (T113). L'uso di leghe di alluminio saldate all'epoca (1956) rappresentava una novità, dato che la tecnologia per la saldatura dell'alluminio non era ancora sviluppata e non erano ancora ben chiari i problemi connessi. Tuttavia la lega utilizzata soddisfaceva alle condizioni richieste, ed inoltre riduceva il peso del veicolo di circa 720 kg. Fu presa allora la decisione di sviluppare il T113, che divenne di conseguenza M113. L'aspetto dell'M113 è quello di una scatola su cingoli, con la parte anteriore inclinata nella parte superiore. Sulla parte inclinata è appoggiata una piastra paraspruzzi, apribile dall'interno, che permette al mezzo di operare anche in acque profonde. Sono disponibili due portelli circolari dotati di iposcopi sul tetto del veicolo per il guidatore ed il capocarro. Sempre sul tetto è disponibile nella zona centrale-posteriore, un portello rettangolare con due ante che permette ai passeggeri di uscire dall'alto. Sulla parete posteriore è disponibile una rampa abbattibile (il mezzo di uscita dal veicolo di utilizzo normale in combattimento) larga quanto il compartimento di carico, dotata anche di portello per uscita individuale. Non sono previste feritoie, quindi la fanteria non può usare le proprie armi stando entro il veicolo e non ha una visione precisa dell'ambiente in cui si trova all'atto dello sbarco.

Nel 1962 fu messa a punto la variante M113 A1, che si differenziava dall'M113 per l'utilizzo di un motore GM 6V Diesel da 215 HP. Dal 1963 fu costruito, su licenza della FMC, in Italia dalla OTO Melara.

Successivamente fu messa a punto la variante M113 A2 (1979) con sospensioni e impianto di raffreddamento del motore modificati ed infine, per consentire all'M113 di operare in unione con i carri M1 Abrams, nel 1987 fu iniziato il ricondizionamento dei veicoli esistenti alla variante M113 A3 con il motore potenziato a 275 HP.

A partire dagli anni sessanta l'M113 è stato usato da diverse nazioni aderenti alla NATO o neutrali, fra esse risaltano Italia, Germania Federale, Argentina, Australia, Israele, rendendolo negli anni settanta e ottanta il veicolo blindato più utilizzato tra le forze armate occidentali, con una produzione superiore a 80.000 veicoli.

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Caratteristiche:
Set
Materiale:
Plastica
Scala: 1:35